Il bambino magico – Maria Paola Colombo

9788804658924_0_0_1566_75

“Questa storia inizia in una notte africana, sotto l’albero delle parole. Qui, dove di giorno gli uomini del villaggio si raccolgono per ragionare, nel buio crepitante di lampi un bambino di cinque anni stringe al petto un fagotto. Il bambino si chiama Gora, è figlio di Ibrahima Diop il lottatore e, tra le braccia, regge un neonato con la pelle bianca come il latte di capra. È uno zeruzeru: un africano albino. Una sventura. Un bambino magico. Ma per Gora è soltanto Moussa, suo fratello. Il villaggio di Marindo-Ta, una manciata di capanne e campi di arachidi nel cuore della savana, custodisce il segreto del figlio bianco. Tra le lezioni alla scuola coranica e le scorribande al vecchio recinto, Gora e Moussa crescono inseparabili: un bambino nero e la sua ombra bianca. Ai loro giochi selvaggi si unisce Miriam, che preferisce le corse sfrenate alle bambole di stracci. È testarda, disobbediente e visionaria. Miriam è il primo amore, vissuto con la convinzione assoluta dei bambini, accompagnato dalla promessa folle dell’indissolubilità: insieme, noi tre, sempre. Miriam è il desiderio che spinge a infrangere i divieti, che allarga l’orizzonte delle avventure, oltre il perimetro del villaggio, oltre il confine dell’Africa e dell’infanzia. Fino all’Europa, all’Italia, alle strade di una Milano distratta, dove, ventenni, approdano come migranti, stranieri, ultimi tra gli ultimi. Nel loro sguardo si specchia un’Italia sognata come l’El Dorado che si svela nelle sue contraddizioni, ostilità, solitudini, ma che è anche capace di gesti inattesi di immaginazione e generosità. Con voce limpida e ispirata, Maria Paola Colombo attinge alla potenza del mito e all’incanto della fiaba per raccontarci una vicenda attualissima. E ci conduce nel cuore meraviglioso e combattuto di ogni uomo in cammino verso la felicità: lì, dove siamo fragili e diversi, lì è la fonte segreta del nostro più grande potere.” Continua a leggere

Annunci

Il libro di Mush – Antonia Arslan

“In una tiepida notte di fine giugno del 1915, cinque fuggiaschi si allontanano dalle rovine del loro paese nella valle di Mush, distrutto dai turchi della terza armata con i suoi abitanti e le millenarie tradizioni del popolo armeno. Hanno perso tutto, casa e famiglia, ma hanno fortunosamente recuperato un tesoro di inestimabile valore e sono determinati a portarlo in salvo ad ogni costo. Questa è l’ultima storia dell’antichissimo Libro di Mush.” Continua a leggere

Non è un paese per vecchi – Cormac McCarthy

Risultati immagini per non è un paese per vecchi libro

“Nel Texas degli anni ’80, Moss, giovane operaio a caccia di antilopi nei territori vicino al Messico, si imbatte in una scena del crimine: uomini uccisi da colpi d’arma da fuoco, un solo sopravvissuto e uno zaino pieno zeppo di soldi. Moss non ha dubbi su cosa fare: prende la borsa contenente i due milioni di dollari, fucile e munizioni e scappa a massima velocità verso casa. Il tempo è poco: prepara le valige e prende il primo bus per Odessa con la moglie Carla Jean, che resterà con la madre in un luogo nascosto. Moss inizia così a vagare per i vari motel del paese, sperando invano di poter seminare i criminali alla ricerca dei soldi perduti. Sulle tracce del ragazzo però, ci sono innumerevoli e spietati criminali messicani, tra cui Anton Chigurh, sadico e psicopatico serial killer privo di ogni tipo di pietà. Incaricato del caso è lo sceriffo Bell, che spera di trovare Moss in tempo per poterlo salvare dalla tragica fine a cui è destinato. lo sceriffo è infatti più preoccupato per la vita del giovane operaio che per il ritrovamento dei soldi. Inizia così un inseguimento senza tregua tra i tre coprotagonisti, a ritmo di sparatorie, minacce e un tragico e inaspettato finale”. Continua a leggere

Una donna indipendente – Elizabeth Von Arnim

elizabeth-von-arnim-una-donna-indipendente-9788833925523-3-300x460

“La venticinquenne Rose-Marie vive a Jena insieme al padre, il professore, quando nella loro vita arriva Roger, un giovane inglese, nobile decaduto, in Germania per imparare il tedesco. I due si innamorano, Roger si dichiara, ma deve tornare in Inghilterra dalla famiglia, e le lettere che Rose-Marie gli scrive sono piene di impazienza, ansiose di avere una risposta. Ma fin dalle prime pagine è chiaro che la fedeltà di Roger si appanna velocemente: la distanza, il temperamento e le condizioni sociali rendono difficile il rapporto. Spunta un’altra donna, bella e ricchissima. Si assiste così all’altalena dell’amore tra due persone molto differenti, e la vicenda si dipana solo grazie alle lettere di Rose-Marie: quelle di Roger si possono solo immaginare dalle risposte della ragazza, ben decisa a imporre la propria volontà.Il libro “una donna indipendente”, di Elizabeth von Armin,si costruisce in forma di epistolario univoco; la protagonista è Rose-Marie,una giovane donna razionale e orgogliosa alla prese con la passione d’amore.” Continua a leggere

Il libro dei pigri felici – Kathrine Passig, Sascha Lobo

31A3-0wLsPL

“Capita a tutti di rimandare le cose da fare e spesso per lungo tempo. Sia che si tratti di piccole incombenze quotidiane come il lavare i piatti o eseguire una manutenzione domestica, oppure di questioni più importanti come consegnare in tempo un lavoro o pagare le tasse, quando il rimandare le cose comporta persino una perdita di danaro. Si tratta di un atteggiamento mentale molto diffuso, peraltro presente a ogni livello, scandito dal rintocco continuo dei complessi di colpa. Eppure, è del tutto normale procrastinare le cose da fare e non essere sempre efficienti e organizzati. Con intelligenza e ironia Kathrin Passig e Sascha Lobo ribaltano i luoghi comuni sul tema e ci svelano come sottrarsi alla pressione delle interminabili liste di cose da fare, di e-mail, richieste, progetti e doveri, conservando il piacere e la gioia di fare quello che stiamo facendo. E ci spiegano perché attendere il momento giusto non è mai una perdita di tempo, visto che ci sono cose a cui sarebbe meglio non dedicarsi mai. Per tutti coloro, e sono tanti, che soffrono di “procrastinazione” è finalmente arrivato il loro libro, che illustra come sottrarsi alla pressione degli infiniti post-it appiccicati al computer sapendosela cavare egregiamente in tutto.” Continua a leggere