L’avaro di Mayfair – M.C. Beaton

beaton-avaro67-piattaIn una serie costituita da sei volumi, M.C. Beaton racconta le avventure legate a una dimora situata a Mayfair, quartiere elegante ed esclusivo di Londra, affittata di anno in anno, all’epoca della Reggenza, a inquilini che volevano sfruttare la Stagione, ovvero quel periodo che andava dalla primavera all’estate e durante la quale, attraverso balli e feste, si organizzavano matrimoni tra la ricca gioventù inglese.
La casa di Clarges Street appartiene al decimo duca di Pelham, essendosi il nono suicidato. Non solo per questo la casa non è stata affittata per due stagioni: durante la Stagione successiva al suicidio, il figlio degli affittuari aveva perso al gioco l’intero patrimonio di famiglia e la figlia era stata trovata morta in Green Park senza apparenti ragioni. L’alone di sfortuna che circonda la dimora fa sì che si siano abbassati i prezzi dell’affitto.
La casa è quindi vuota a eccezione della servitù, l’altra vera protagonista della serie. Trattati malissimo dall’intermediario del duca, viene dato loro uno stipendio da fame, e quindi contano su gli inquilini per avere qualche mese più ricco.
Il maggiordomo Rainbird, il cuoco Angus MacGregor, la governante Mrs Middleton, Joseph il valletto, Jenny la cameriera, Dave il ragazzo di cucina costituiscono un gruppo a cui è impossibile non affezionarsi.
Scritti con l’usuale folgorante umorismo della Beaton, questi libri ci regalano un delizioso intrattenimento accompagnato da un’ottima ricostruzione del periodo storico.

“Alla fine dell’inverno del 1807, al signor Roderick Sinclair, uomo un po’ avvinazzato e povero, muore il fratello, da lui disprezzato, che gli lascia “in eredità” la sua pupilla, Fiona, da lui adottata in un orfanotrofio. La ragazza è bellissima e di un’ingenuità estrema, e l’unico modo che Sinclair vede per fare soldi da questa strana situazione è quello di portarla a Londra e farle fare un ricco matrimonio. Affitta quindi 67 Clarges Street. Quasi subito Fiona si dimostra meno ingenua del previsto e la servitù capisce che un modo per vivere meglio è forse quello di aiutare la ragazza a realizzare il proprio sogno.”

Adoro questa scrittrice, dopo essermi letta la serie dei gialli ambientata nei Cotswolds, la casa editrice Astoria ha pensato bene di tradurre anche altri romanzi dell’autrice e a mio parere ha fatto centro! Anche questa serie per ora composta solo da due volumi è bellissima e nello stile della Beaton. Si tratta di romantiche storie ambientate a Londra ai tempi della Reggenza, in una dimora che sembra portare molta sfortuna e che attende di essere affittata. Questo primo romanzo è ironico e divertente, non manca di quel tocco di mistro che la Beaton ci regala nei suoi romanzi e la storia ricca di romanticismo e di molti malintesi risulta bella e divertente. Se non conoscete questa casa editrice vale la pena d dare un’occhiata al suo sito, romanzi e autrici sconosciute che meritano di essere lette e divulgate.

Editore Astoria – Pagine 208 – Formato cartaceo – Ebook

Annunci
Questo articolo è stato pubblicato in Narrativa straniera e contrassegnato come , da Elena . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Informazioni su Elena

Mi chiamo Elena ho 46 anni, abito a Lecco, ridente cittadina manzoniana e sono una divoratrice di libri, oltre alla passione per la cucina che mi ha portato a creare un blog tutto mio nel 1998 http://www.nellacucinadiely.com, ho pensato fosse giunto il momento di aprirne uno che parlasse della mia passione per i libri. Non un blog classico ma un blog di gruppo, aperto a tutte le persone che innamorate come me dei libri vogliono partecipare a questo blog inserendo consigli, recensioni, notizie utili che parlino di libri e della loro magia.

8 thoughts on “L’avaro di Mayfair – M.C. Beaton

  1. Per ora ho letto i primi due della serie dei gialli (quelli con Agahta Raisin) e devo dire che, pur non essendo niente di speciale, sono piacevoli per trascorrere qualche ora.
    Credo proprio che proverò anche con questi ambientati nel passato (i libri per svagarsi un po’ sono sempre i benvenuti 😉 ), grazie del consiglio Ely!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...